Akai MPC ONE per l’ Home-recording e la live session

akai MPC ONE

Esistono tantissimi modi per produrre musica, uno di questi è l’ultilizzo di strumenti, come Akai MPC ONE.

Produrre la propria musica è un’ambizione stimolante e una volta raggiunti i primi ascolti, le soddisfazioni saranno tante.

È altrettanto vero,però, che questo è un lavoro assai difficile e complicato.

Infatti è necessario dedicare la maggior parte del proprio tempo a uno studio costante, in continuo aggiornamento.

Sappiamo però che sacrificarsi per un sogno nel cassetto non è mai tempo perso, ma piuttosto un arricchimento interiore.

Fra le tante scelte esiste anche quella del producer di musica elettronica.

Come si è evoluta la musica elettronica negli ultimi decenni?

Questo genere negli ultimi anni ha avuto un boom di ascolti ed è in rapida espansione nel mercato, infatti si tratta di un tipo di produzione fortemente legato alla tecnologia.

Già dagli anni ‘60 vediamo in commercio dei sintetizzatori abbastanza evoluti, accessibili, che permettono la creazione di sound. 

Gli strumenti elettronici più conosciuti sul mercato sono sicuramente quelli del marchio “Akai”, azienda nata in Giappone nel 1929.

Tra i primi prodotti introdotti da questo marchio c’è il campionatore digitale a 12-bit S612.

Era piuttosto economico e dunque alla portata dei principianti.

Un campionatore è in grado di acquisire suoni in formato digitale.

Inizialmente era possibile ottenere un solo suono-campione mediante un floppy disk.

Il progresso ha portato questa strumentazione ad assumere caratteristiche molto più evolute, nel 1985 fu infatti introdotto il mixer MG-1212.

Questo era un dispositivo che permetteva la registrazione di 12 tracce mixate, di 10 minuti cad.

Come dice la parola, ‘mix’, ovvero supporta una miscela di suoni che vanno a formare una traccia audio. 

akai campionatore S612
Akai campionatore digitale a 12-bit S612
akai mixer MG-1214
Akai mixer MG-1214

Una delle innovazioni più sensazionali di questo marchio è sicuramente Akai MPC ONE.

È tra gli strumenti home-recording più potenti e utilizzati nel mondo della produzione musicale.

Le caratteristiche dei due dispositivi sopra citati sono racchiusi in un solo strumento, compatto e unico nel suo genere: potremmo definirlo un Groovebox, ossia un macchinario progettato per la produzione di musica elettronica.

Quali vantaggi offre il groovebox Akai MPC ONE?

  • È adatto sia per chi suona dal vivo, sia per chi compone a casa.
  • È dotato di tutte le connessioni necessarie per una produzione home-recording o stand-alone.
  • E’ comodamente trasportabile
  • Non necessita di un collegamento al pc.
  • E’ utilissimo per chi deve suonare live, lontano da una postazione stabile.

Caratteristiche tecniche Akai MPC ONE

Il processore MPC X, contenuto in un chassis, è di dimensioni piuttosto contenute ed è lo stesso di tutte le apparecchiature della serie MPC.

Il design riprende le forme del primo mixer prodotto da questa azienda, mentre la recente versione è molto più accattivante e moderna, oltre che disponibile in diverse colorazioni (anche limited edition)

Akai MPC ONE
Akai MPC ONE

L’interfaccia utente è semplice ed essenziale, con un display touch che permette una fluidità di interazione tra uomo e macchina.

Questa soluzione guida il producer nella composizione delle sue tracce audio in modo naturale.

MPC ONE stupisce e coinvolge lo sguardo dell’utente anche grazie alla sua giocosità: si tratta di uno strumento dotato di sensibilità.

Infatti, a sostituire la tastiera MIDI sono presenti sedici pad che ne rendono unico il progetto.

Questi tasti rispondono alla pressione e al dinamismo musicale con una retroilluminazione RBG. 

L’esperienza multi-tasking che Akai MPC ONE propone è data anche dall’estrema intuizione nel suo utilizzo, infatti la console è dotata di potenziometri rotativi e di un ampio data encoder che sono entrambi pre-mappati, ossia già impostati.

In tal modo ogni azione diventa spontanea e si percepisce una rapidità nell’apprendimento. Perciò una strumentazione di questo genere è consigliabile ai meno esperti, ma anche per i già veterani del settore.

Il fatto che MPC ONE ha, come del resto tutta la strumentazione prodotta dall’azienda Akai, un prezzo piuttosto abbordabile, permette a chiunque di avvicendarsi del suo utilizzo. 

Per concludere direi che, se stai pensando a un processo creativo e tecnico, di melodie e groove accattivanti, sicuramente questo strumento fa al caso tuo.

Akai MPC ONE è un oggetto originale nel suo genere e non comparabile con nessun altro tipo di softwere nel mercato, è unico e compatto dal momento che racchiude in sé numerose e potenti funzionalità.

Si può infatti sperimentare la programmazione di beat, l’editing, i vari synth e ha inoltre un sistema di mixaggio dei singoli pad e di effettistica xyfx.

Possiamo infine affermare che si tratta di una vera e propria guida nella creazione audio, un aiuto prezioso per chi si approccia per la prima volta a questo tipo di autoproduzione.

Per approfondimenti: https://www.akaipro.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.