Andrea Lupi con il suo nuovo singolo “Frequentazioni migliori”

andrea-lupi-frequentazioni-migliori

Andrea Lupi è un cantautore romano. Si approccia alla musica da giovanissimo studiando il clarinetto, per poi avvicinarsi alla tastiera e, infine, al canto. Il passo alla scrittura appare quindi come frutto dell’evoluzione naturale di questo giovane.

È stato frontman e co-autore nei NoiseBusters, con cui ha all’attivo due album ed un singolo ed è stato finalista nazionale del Cantagiro edizione 2015. Alle spalle Andrea ha un’ intensa esperienza live che lo ha portato su svariati palchi romani e nazionali (tra gli altri quelli di Stazione Birra, Blackout, Zona Roveri).

Oggi è in fase di produzione del suo nuovo progetto solista, il cui singolo apripista è Frequentazioni migliori.

On line dal 19 marzo, Il brano é stato prodotto e registrato in piena autonomia dall’autore, ed é il primo inedito del suo nuovo percorso da solista, dopo le cover “Eleanor Rigby” e “Stupendo”, che hanno totalizzato quasi 200.000 ascolti su Spotify.

Frequentazioni migliori è un pezzo indie-pop che costruisce intorno al basso un sound fatto di pad e sintetizzatori, che lo fa risultare, unito al testo, ironicamente cupo. Racconta del circolo vizioso che si crea quando si è degli arrampicatori sociali senza scrupoli. E ci ricorda che la vita è una ruota che gira, e che torna sempre indietro quanto abbiamo seminato.

Andrea Lupi – Intervista esclusiva per Vivere di Musica

andre-lupi-vivere-di-musica

1. Che cosa ti ha spinto a voler cominciare a scrivere le tue canzoni, e come nascono?

Penso mi abbia spinto l’esigenza interiore di trovare un modo di esprimermi a me più consono, cercando di far trasparire la mia personalità affrontando i temi più disparati.

Le mie canzoni nascono in diversi modi, nell’ultimo periodo inizio quasi sempre scrivendo il testo su una bozza di melodia, ci metto la musica sotto, e quando sono soddisfatto della struttura mi dedico all’arrangiamento e alla produzione, fino a registrare le voci, fare il mix e arrivare ad avere il pezzo completo.

2. Al giorno d’oggi emergere in un oceano di autori e di band emergenti è molto difficile. Come vivi la tua situazione attuale?

Devo dire che non è facile, siamo veramente in tanti! Potrebbe però essere anche un vantaggio, si potrebbero stringere collaborazioni preziose, anche più di quanto già non si faccia. In ogni caso sono convinto di quello che sto proponendo, se non lo fossi io per primo sarebbe inutile anche solo provarci, quindi vado avanti, poi si vedrà!

3. Essere artisti oggi vuol dire imparare ad autoprodursi e ad autopromuoversi. Sei d’accordo con questa affermazione? E tu come ti muovi? Sei un artista indipendente o hai un Management che ti segue?

Sono d’accordissimo! Io al momento sono indipendente che più indipendente non si può: sto seguendo ogni aspetto del mio progetto, anche se a volte preferirei lasciar fare a qualcun altro la parte “d’ufficio”, ma in questa prima fase ho preferito avere il controllo su tutto.

4. Cosa pensi della scena musicale romana? E, in generale, di quella italiana?

 La scena musicale soprattutto romana, ma anche italiana in generale ha avuto una forte “rinfrescata” dalla corrente indie. Penso ci volesse un pò di aria nuova, anche per far respirare tutto il panorama musicale nazionale e farlo ripartire a 360 gradi.

5. Quali sono le tue influenze musicali? Quale il tuo background musicale?

Ho fatto parte per parecchi anni di una band (i NoiseBusters) con cui, prima di pubblicare due album di inediti, ho iniziato suonando nei locali cover dei grandi gruppi come Queen, Beatles, Rolling Stones, insomma il classic rock, quindi il mio background è legato a questi grandi gruppi e a questo tipo di musica. Ovviamente nel corso del tempo ho subito un’evoluzione che mi ha portato fino ai pezzi che scrivo e produco attualmente, più in linea col mood attuale ma cercando sempre di far uscire la mia personalità. Direi che sono stato inevitabilmente influenzato dal contesto musicale italiano degli ultimi anni.

6. Quali progetti hai per il futuro? Pensi di proseguire in questo percorso? Che tipo di riscontri stai avendo con la tua “Frequentazioni migliori”? Sei soddisfatto?

Si, voglio assolutamente proseguire con questo progetto, sono solo all’inizio! Usciranno nuovi singoli nei prossimi mesi, alcuni quasi pronti, altri a cui sto lavorando. Devo dire che  “Frequentazioni Migliori” mi sta dando diverse soddisfazioni, sia a livello di numeri, ma soprattutto sta avendo un ottimo riscontro “umano”, e questa è un’ottima benzina per far proseguire il progetto nel migliore dei modi possibile!

andre-lupi-vivere-di-musica

Usando cuori come scale per arrivare prima in vetta

Andrea Lupi: il testo della canzone “Frequentazioni migliori”

Mi hanno detto in giro che ora hai

Frequentazioni migliori

Ti hanno vista col vestito di Prada

In centro sabato sera

Con i fighetti della classe elevata

Con il cocktail e la faccia da scema

Ah Ah

Ma cosa fai Ma con chi stai

Come ti sei evoluta in fretta

Usando cuori come scale

Per arrivare prima in vetta

Le chiavi del paradiso le hanno

Frequentazioni migliori

Dal figlio arrivi al padre

Il politico, l’assessore

In limousine con i vetri oscurati

In compagnia delle mani migliori

Ah ah

Ma cosa fai Ma con chi stai

Come ti sei evoluta in fretta

Usando cuori come scale

Per arrivare prima in vetta

Quanto durerai Quanto resisterai

Tra Frequentazioni migliori

Ma cosa fai Ma con chi stai

Come ti sei evoluta in fretta

Usando cuori come scale

Per arrivare prima in vetta

Andrea Lupi nel web e contatti


Ultimi articoli della stessa categoria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.