Emozioni e applausi per NO WOMAN NO CRY

no woman no cry rassegna stampa prima pagina

No woman no cry. Un evento denso di emozioni quello che si è svolto il 1 ottobre a Casaletto di Sopra , magistralmente organizzato e presentato da Corrada Gianluigi, arte Gigiola del Gigiolar Cantando, con la preziosa presenza del sindaco del comune di Casaletto di Sopra e dell’ Associazione Donne contro la violenza di Crema.

Un grande successo, dunque, che ha visto 11 artiste in concerto per appoggiare e sostenere la causa con la loro voce. E che voce!

Ad ospitare la serata è stato il ristorante pizzeria Da Simone, per l’occasione vestito a festa : tra petali di rosa sapientemente sparsi sui tavoli e palloncini rigorosamente rossi. Da subito si è percepita l’energia positiva e satura di emozioni che ci avrebbe accompagnato per tutta la serata.

Sono le 21.00 quando la serata si apre con l’ intervento di Roberto Moreni , sindaco di Casaletto di Sopra, che si presenta salutando tutti con un velo d’ilarità – “Mi sarebbe piaciuto vedere gli streap-men” conformandosi alla scelta di Gigiola di condire la scaletta con una battuta proprio per stemperare la tensione emotiva e rendere più distesa l’atmosfera.

Scelta azzeccata e condivisibile, in perfetto stile Gigiola.

gigiolar cantando

Pronti-via! Si entra subito nel vivo, con il sindaco che ribadisce la vicinanza delle istituzioni, nonostante le difficoltà e le lungaggini burocratiche, e racconta la sua esperienza diretta di volontario , invitando le donne a non sottovalutare ogni piccola avvisaglia di violenza.

La serata procede, vedendo l’alternanza di donne di ogni fascia di età e di ogni spessore artistico.

Tra una nota e l’altra ci accompagnano in vari generi musicali, ricordandoci che la musica è emozione pura trasmettendo sensazioni ed emozioni che esulano e superano di gran lunga il concetto di bel canto.

Il pubblico capisce e apprezza, ad ogni canzone e ad ogni esibizione. Seppur ogni tanto più rumoroso del dovuto….

Ma il nostro Gigiola richiama l’ attenzione quando afferma:

Stasera Casaletto emana una grande luce , ben visibile dal satellite , grazie a tutte voi!

Ed è proprio qui che si apre il momento più toccante della serata, con la testimonianza diretta di Simona Beccalli, la sorella di Sabrina, nota nella provincia per la sua tragica morte. Dopo una strenua resistenza e razionalità, il pianto liberatorio di chi si sente “abbracciato” nell’ascolto. E, infine, il caloroso applauso a chiudere il momento più straziante e commovente della serata.

Sabrina era una mamma, una sorella, una donna forte, che ha superato un cancro ma ha perso la battaglia contro la violenza

Ma, come di consueto, The show must go on, e tra una nota e l’altra è il turno dell’intervento di Laura Canesi, vicepresidente dell’ Associazione Donne contro la violenza di Crema.

Dopo una breve ma efficace panoramica dell’attività che da 30 anni le volontarie dell’associazione svolgono, Laura non ha dimenticato di ringraziare, tra gli altri, Gigiola in quanto:

Un uomo che ha dimostrato una sensibilità fuori dal comune organizzando un evento di questo tipo

Il resto è musica. Bella musica, belle donne e un finale strepitoso sulle note del famosissimo brano di Bob Marley.

No woman no cry: Le protagoniste e le loro canzoni

  • Franca Floris: Il cerchio della vita – Quante volte
  • Pamela Bonetti: Ho amato tutto – Potevi fare di più
  • Laura Nichetti: The Sound of silence – Amore che vieni amore che vai
  • Elvira Recanati: L’amore rubato – Never Enough
  • Ahri Arianna Vitale: Non chiamarlo amore – Emotiva instabile (inediti)
  • Laura Scaburri: 8 marzo – Anche fragile
  • Elisa Perazzi: Sally – Sono solo parole
  • Cinzia Di Maria: Sola – At last
  • Martina Negroni: Gli uomini non cambiano – I’d rather go blind
  • Deborah Ruggiero: Consapevole – Diversamente (inediti)
  • Alice Zoccolanti: Try – Manhattan

No Woman no cry: Crediti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *